Salute e ricerca: Ripristino di un corpo in movimento

Pubblicato il luglio 21. 2014

Salute e Lifestyle

Del


Health and Research: Restoring a body in motion

In Varier, facciamo continuamente riferimento al concetto di “Active Sitting“. Facciamo continuamente riferimento ad articoli e ricerche che evidenziano i pericoli di uno stile di vita sedentario (ovvero, restare seduti troppo a lungo nell'arco di un giorno). In effetti, secondo Wayne Stokers, MD*, i problemi lombari alla spina dorsale stanno cominciando ad esplodere al crescere della sedentarietà della gente. Fino al punto che gli americani spendono annualmente 50 miliardi di dollari all'anno solo in problemi lombari (NYU Physician Vol. 64, Autunno 2012).

Quello che stiamo cercando di far capire è che se il corpo non si muove, non funziona bene. L'esercizio è fondamentale, perché restando seduti tutto il giorno, la pressione sui dischi e le articolazioni è enorme. E non è solo la schiena a soffrire. Dopo essere restati seduti per periodo prolungati, i muscoli diventano deboli o si contraggono per il mancato utilizzo, "smettendo di funzionare correttamente” (NYU Physician Vol. 64, Autunno 2012). Spesso, quando si tratta di problemi alla schiena, sono i fattori dipendenti dallo stile di vita che fanno la differenza. Ma anche un fanatico della palestra che al lavoro si siede curvo al computer può sviluppare problemi alla schiena.

In Varier riteniamo che la sedia Move (mostrato sopra e sotto) sia la soluzione perfetta. Ci piace chiamarla la “sedia "stitting"”, ovvero una sedia che ti permette sia si stare in piedi che seduto. Sapevi che la tua spina dorsale mantiene la sua curvatura naturale con la sedia Move?? Questo consente al corpo di trovare automaticamente una postura ottimale. Utilizzare una standing desk per alcuni periodi del giorno va bene, ma la sedia Move è un ulteriore passo in avanti perché sostiene il corpo nel modo giusto tenendolo sempre in movimento. Come potete vedere dalle immagini, il disco sulla parte inferiore della sedia è curvo, il che fa sì che al primo utilizzo la sedia dia una sensazione d'instabilità. All'irrobustirsi dei muscoli centrali, si prende confidenza con la sedia e i movimenti diventano molto più controllati.

 

La sedia Move: la seduta a sella definitiva per il supporto in piedi

Dennis Cardone, DO, professore associato di chirurgia ortopedica, suggerisce di impostare un allarme che parta ogni 20 minuti durante il lavoro, per ricordarsi di alzarsi.. “Bastano 15 secondi in piedi per interrompere il ciclo della seduta” ” (NYU Physician Vol. 64, Autunno 2012).

Jaclyn Bonder, MD, direttore medico del programma di riabilitazione per donne dell'Istituto Rusk di Medicina Riabilitativa, afferma che la miglior cura per un corpo che soffre di dolori articolari e di mal di schiena, sia "impegnarsi a fare esercizio per tutta la vita" (NYU Physician Vol. 64, Autunno 2012). Quindi, la sedia Move è per molti versi un passo nella giusta direzione, poiché sfida la percezione della gente del restare seduti come attività statica, trasformandola in un'attività basata sul movimento attivo.

Hai mai sentito parlare di sedie di appoggio in piedi in precedenza? Che ne pensi?

*(Wayne Stokes, MD, professore associato di clinica e direttore per la medicina sportiva presso l'Istituto Rusk di Medicina Riabilitativa del NYU Langone Medical Center)

Related Posts

Anche gli insegnanti di Yoga hanno un ufficio

Siamo onesti – chi non ha mai sognato di lasciare il proprio lavoro per seguire una passione? Ulrike Schäfer di Berlino era una importante m...

Uno sguardo nell’ufficio di due imprenditrici del campo della bellezza

Che cosa hanno in comune la cura del corpo e l’interior design? In entrambi questi settori, la tendenza verso ‘il naturale’ è sempre più pre...

Ekstrem protagonista di un video musicale norvegese.

Sembra proprio che la passione per Ekstrem abbia raggiunto anche la scena musicale. Nel nuovo video dell’artista Norvegese Emilie Nicolas ‘W...