Variable nella casa di una stilista di interni

Pubblicato il agosto 3. 2018

News

Del


See the Variable at an interior stylist’s home

Appena entrati nella casa di Kathy, in un palazzo di Berlino, si indovina subito il suo gusto per il design. Un appartamento pieno di luce in un vecchio edificio scolastico, dove i corridoi e le scale portano subito alla mente ricordi nostalgici. Il cuore di ogni amante del design batterà più velocemente camminando nel mezzo di questa architettura lineare.

Kathy Kunz è una interior designer di Berlino. Arreda case private, spazi commerciali, per servizi fotografici e uffici. E ovviamente ha allestito personalmente il suo appartamento! La zona principale dagli alti soffitti comprende salotto, cucina e sala da pranzo. Da qui si sale su una balconata per entrare nella camera da letto, con un angolo per la scrivania. A casa di Kathy, pezzi di arredamento di design si sposano con veri e propri trofei scovati sulle bancarelle. Il bianco ed il nero accompagnano una selezione di colori. Fiori freschi e stampe artistiche completano l’insieme. Ed in mezzo a tutto questo, alla scrivania o al tavolo da pranzo, ecco Variable.

<br>

Leggi l’intervista e scopri cosa significa il design d’interni per Kathy:

  • Che cosa ti piace di più dell’essere una stilista d’interni?

Questa è una bella domanda! Molto a dire il vero, amo quando qualcosa mi ispira all’improvviso e da vita ad un flusso creativo. Mi piace essere sfidata da nuovi progetti ed imparare come vivono le diverse persone e quanto sia importante per loro la casa.

<br>
  • Qual è la cosa più importante nel tuo home office?

Avere una scrivania in ordine è vitale per me (anche se delle volte non sembra proprio). Se la mia zona di lavoro è in ordine, riesco a lavorare più concentrata. Quando c’è molta roba in giro, mi distraggo più facilmente.

  • Come descriveresti il tuo stile?

Non direi di avere proprio un mio stile definito, perché il mio stile è fluido e soggetto a cambiamenti costanti. Questo accade perché non voglio darmi limiti o categorie. Detto questo, posso dire che amo il mix di Alto-Basso, pezzi di design, vicino a mobili di Ikea. Poi mi piace sentire gli oggetti: cosa provo quando tocco un oggetto, mi siedo o mi sdraio è una cosa importante nella scelta di ogni arredo.

<br>
  • E Variable risponde ai criteri che ci hai raccontato?

Stavo pensando a Variable da molto tempo, ma non ero sicura che potesse stare bene insieme al resto dei miei mobili. Poi ho visto la combinazione nero-nero! E’ anche molto comodo poterlo spostare facilmente da una stanza all’altra. Provate a farlo con una grossa sedia da ufficio. In questo modo lo posso usare anche per lavorare al tavolo da pranzo, che è perfetto per i giorni in cui lavoro da casa.

<br>
  • Come ti sembra sederti su Variable, rispetto alle sedie convenzionali?

Sono seduta molto più dritta e non incrocio più le gambe, che è fantastico!
Mi piace anche poter cambiare posizione e provare nuove combinazioni, cosa che non puoi fare con una sedia con lo schienale. Ma soprattutto adoro dondolare!

Visita il sito web di Kathy ed il suo profilo Instagram


Related Posts

Ekstrem Chair

La poltrona di Terje Ekstrøm

Cosa dire di Ekstrem?Che colpisce per la sua forma eccentrica e per la possibilità di sedersi in diverse posizioni. Ekstrem in colore Port è...

Header Image

Vi presentiamo MOS – una piccola agenzia con grandi ambizioni

Tre creativi ed un Labrador tutto nero sono i fondatori dello Studio MOS! E dopo aver tolto le poltrone a sacco ed il tavolo da ping pong, c...

Di 5 nuovi colori di Ekstrem

Varier è orgogliosa di annunciare il lancio di 5 nuovi colori di Ekstrem. Il restyling è stato curato da Shane Schneck di Office for Design....