Tobias

Pubblicato il maggio 31. 2019

Stories

Del


Tobias

Ciao Tobia! Ci racconti qualcosa di te?

Ciao, Sono Toba e mi occupo di contenuti creativi dal Nord della Germania. Uso un modo di comunicare creativo, come l’arte ed il design ed anche la musica. Nel mio tempo libero visito gallerie d’arte oppure suono pezzi jazz con il mio sassofono. La mia passione è la fotografia, amo catturare i momenti quotidiani, non ho limiti in questo, fotografia digitale o analogica, in città o nella natura, a casa come in viaggio. Non lavoro con uno schema preciso, voglio solo ritrarre l’atmosfera. Amo il lavoro di artisti come Helmut Newton, o l’espressionismo di Emil Nolde e Paula Modersohn-Becker. Sono la mia fonte di ispirazione.

A cosa non puoi rinunciare nel tuo spazio di lavoro?

A parte il mio sgabello Move, ho bisogno di scorte illimitate di acqua e caffè, e taccuini con pagine bianche per annotare i miei pensieri. Il mio calendario Navucko, le penne di Muji, molta luce e la vista rilassante dei prati verdi fuori dalla mia finestra. Tutto questo insieme crea il mio spazio di lavoro perfetto. E in sottofondo musica di Bon Iver, Beach Fossils o classica al piano di Lambert.

Mirror on desk and Tobias on Move

Cosa è decisivo nella scelta dei complementi del tuo arredo?

Per me l’organizzazione è vitale, sia nello spazio che nella mente. Prima di sedermi la mia scrivania deve essere in ordine e devo avere a portata di mano tutto quello che mi serve. Pratico il minimalismo, non solo per quello che riguarda gli oggetti, ma in ogni aspetto della mia vita, mi da serenità e chiarezza. Se parliamo di colori, mi piace osare ogni tanto. Ho inserito vasi e stampe molto colorati nella mia stanza, anche se in generale preferisco palette neutre di bianco, grigio e nelle sfumature del legno. Per questo Move con la base bianca ed il sedile in stoffa grigia è perfetto per me.

Che cosa ti piace di più di Move?

Prima di tutto trovo il suo design molto classico, si adatta in ogni ambiente e per questo è e sarà sempre una costante nel mio spazio di lavoro. La sua flessibilità offre un comfort di gran lunga superiore a qualsiasi sedia tradizionale. E’ pazzesco come la sedia si adatti ad ogni mio movimento, mi fa sentire così libero mentre lavoro. Potendo alzare il sedile e girare ho una visione migliore del lavoro sulla scrivania. In pratica non sento più tensioni e rigidità nel mio corpo. E’ pura comodità.

Varier Move chair in front of art

Come inserisci il movimento nella tua vita quotidiana?

Fare una passeggiata, ascoltare musica, fare una doccia nel bel mezzo della giornata, incontrare gli amici e scrivere quello che mi passa per la testa. Tutto questo libera la mia mente e mi fa sentire in movimento. Se ho bisogno di cambiare prospettiva vado a camminare nei prati vicino a casa mia, oppure bevo una tazza di caffè sul balcone, invece di rimanere alla scrivania. Penso che il movimento non sia solo una cosa fisica, ma uno stato della mente, quindi sento di essere in movimento ogni volta che cambio il mio punto di vista.

 

 

Follow Tobias

@by.tobi

SHOP THE STORY


Related Posts

Varier Variable in Monochrome Oxide in home office setting

Ispirazione naturale

Cresciuta nello Jutland settentrionale, circondata da una costa selvaggia, la fotografa Marianne Jacobsen continua a trovare ispirazione nel...

Woman with a bouquet of flowers

Franziska

Ciao Franziska!Raccontaci qualcosa di te.Ciao! Mi chiamo Franziska e vivo in un piccolo paese nel Sud Ovest della Germania con mio marito e ...

Man with a black hat looking up and holding one hand on his chest

Mike

Fotografia di Kerstin MüllerCiao Mike! Raccontaci qualcosa di te!Ciao! Mi chiamo Mike e sono un grafico ed illustratore freelance di Berlino...